Programma STAMPIAMOCI 2020-2021

Guida al pensiero creativo: promozione di occasioni/percorsi di crescita attraverso esperienze artistiche

  • Rivolto a bambini da 3-8 anni ( sia iscritti alla scuola d'infanzia ed esterni)

  • Massimo bambini: 20

  • Minimo numero di bambini: 10 ( i bambini se continuerà l'emergenza Covid 19 verranno suddivisi in gruppi da 6)

  • Durata 9 incontri (di cui l'ultimo di chiusura con festa-mostra finale riservata alle famiglie )

  • Orario :16.30 – 18.00

  • Costo: 60 euro ( solo per gli esterni 10 euro in più per assicurazione)

Conduttrice: Eloisa Benna, Nasce a Giaveno nel 1993, inizia la sua carriera accademica frequentando la scuola di pittura. Conseguito il diploma triennale, si iscrive al biennio della scuola di grafica approfondendo gli studi di incisione e stampa d’arte. Dopo aver conseguito il diploma di secondo livello in Grafica d’arte, lavora a contatto con ragazzi e bambini, cercando di promuovere la manualità e la creatività di ogni partecipante. La sua attività artistica si basa sulla creazione di illustrazioni per libri fatti a mano e incisioni realizzate prevalentemente con le tecniche dell’acquaforte e dell’acquatinta fino a spaziare alla linoleografia e tecniche sperimentali. Co-conduttrice dei laboratori firmati Inky fingers. Ha svolto durante l’anno 2019, il medesimo corso STAMPIAMOCI, presso diverse strutture tra le quali La Farfalla a Pois.

Obiettivi :

  • Potenziare l’offerta delle attività manuali

  • Ampliare il bagaglio esperienziale ed espressivo dei bambini attraverso il segno grafico

  • Approccio metodologico basato sull'utilizzo di diverse sollecitazioni Sensoriali

Finalità: In linea con il progetto educativo dell'anno Once up Time, i bambini verranno accompagnati attraverso la sperimentazione dei materiali in un percorso pieno di colori e forme che andrà a stimolare la loro creatività. I laboratori ci mostreranno un modo diverso per entrare in relazione con gli altri, imparando a sfruttare tutti i mezzi espressivi a nostra disposizione, conoscendo e toccando materiali di uso comune.

Programma incontri

  1. Fata turchina - introduzione al percorso grafico, con creazione di un manufatto che segnerà l’inizio del progetto.

  2. Sette nani - Alla scoperta delle sezioni della frutta- Il segno grafico di questa attività è quello lasciato dalle sezioni di frutta e verdura di scarto recuperate al mercato. Ogni bambino sceglie la verdura che preferisce e comincia a stamparne la forma per capire che tipo di segno riesce ad ottenere successivamente alla fase di esplorazione del segno.

  3. Esmeralda a Notre Dame - Immagine al negativo stencil - L’attività si suddivide in una fase sperimentale di stampa dei vari materiali con tempera bianca su fondo nero; e in una seconda fase in cui i bambini sono invitati disegnare con dei gessetti bianchi liberamente sul cartoncino nero. Si creeranno paesaggi ed atmosfere magiche.

  4. Pattern di natale - Moltiplichiamo i segni utilizzando alcuni timbri. La prima fase, di gruppo, i bambini sono invitati a scegliere un timbro e a giocare su un foglio comune. La seconda fase dell’attività, individuale, consiste nella conoscenza delle caratteristiche dei timbri forniti e del risultato su carta. Successivamente ogni bambino esegue le prove di stampa per trovare la giusta pressione, il giusto quantitativo di colore, osservare la distribuzione spaziale del segno sul foglio.

  5. Nel cappello del cappellaio matto - Collage insieme- Durante l’attività vengono costruiti dei volti dalle forme e dai colori fantasiosi, utilizzando ritagli di giornale, materiali di recupero e colori.

  6. Cartoline incantate - Laboratorio a tema utilizzando collage e timbri, un mix di carte per la creazione di cartoline da mandare alle persone più importanti.

  7. Patate o sassi accarezzati dalle onde del mare? - Potato & Texture Print, - utilizzando materiali naturali. Le patate, precedentemente intagliate, si prestano bene a tale scopo, permettendo anche la creazione di pattern ottenuti dalla ripetizione di un motivo decorativo. Con l’introduzione di mattarelli e cilindri in cartone su cui sono stati applicati materiali di vario genere, i bambini scoprono la possibilità della continuità del segno su una superficie.

  8. Where is Nemo? Aiutiamo Dori e i suoi amici a trovarlo - i bambini verranno accolti con dei cartoncini bianchi ed apparentemente vuoti, con l’aiuto di pennelli ed acquerelli scopriremo insieme che l’acqua ci rivela i segni nascosti nel bianco del foglio. Forse Nemo si è nascosto proprio in uno di quelli…

  9. Laboratorio di chiusura: L’ultimo laboratorio è una festa del segno a tutti gli effetti. I bambini prenderanno parte ad una delle loro prime mostre dove i loro lavori saranno esposti rendendoli così protagonisti assoluti della giornata. Sarà presente una piccola sezione di fotografia che ci ricorderà ciò che stato fatto insieme aiutandoci a stimolare i ricordi delle attività passate e utile a constatare i miglioramenti nella manualità.