Laboratorio d'Inglese

PROGETTO TRIENNALE PER L’ACQUISIZIONE DI UNA SECONDA LINGUA

E PER L’EDUCAZIONE AL BILINGUISMO

Magic Teacher Alda Trifiletti

1. Introduzione

Come dimostrano le recenti ricerche sul funzionamento del nostro cervello, quando si tratta di apprendere una nuova lingua, quanto prima si inizia e meglio è. Abbiamo, infatti, una finestra di apprendimento ottimale per la pronuncia di unanuova lingua che va dalla nascita agli 8 anni circa. È durante questo periodo che imparare una lingua, anche se molto diversa dalla nostra, ci risulta facile e porta a risultati eccellenti.

L’obiettivo di questo progetto è quello di ricreare il più possibile, all’interno del contesto scolastico, le condizioni ottimali per l’acquisizione dell'inglese.

2. La metodologia: il Format Narrativo di Traute Taeschner

Per raggiungere i nostri obiettivi ci avvaliamo di una metodologia innovativa, “Il Format Narrativo”, elaborata dalla Prof.ssaTaeschner della “Sapienza” Università di Roma, e verificata sperimentalmente e con successo in più di 120 scuoledell’Infanzia e Primarie italiane e straniere.

A differenza di altri metodi, questo “modello d’insegnamento delle lingue”, nasce dalla psicolinguistica, e non dallalinguistica, prende cioè in considerazione il processo naturale di acquisizione della prima lingua, evidenziandone il contesto affettivo e relazionale. È per questo che produce risultati positivi in ogni periodo della vita, anche con gli adulti.

I materiali didattici creati per l’applicazione di questo modello, sono “Le Avventure di Hocus&Lotus”. I nostri dueDinocroc (piccoli personaggi metà dinosauri e metà coccodrilli) vivono fantastiche avventure in un parco, che si rifanno alleesperienze di vita tipiche dell’infanzia.

Le vicissitudini dei Dinocroc sono vissute in classe con la Magic Teacher e la nuova lingua diventa concretamente lingua veicolare. Le stesse avventure sono trasformate in allegre canzoni (CD e libretto con i testi), in divertentissimi cartonianimati, e in colorati e libri illustrati.

Le storie e il cartone animato sono stati creati in modo da piacere ai bambini, grazie a una sequenza di eventi chiara ecomprensibile, capace di coinvolgere i bambini e di aiutarli nella codifica e nella memorizzazione delle nuove parole.Attualmente sono circa 300.000 i bambini che nel mondo hanno imparato le lingue con Hocus&Lotus

3. Obiettivi linguistici e formativi

Obiettivo principale è l’acquisizione della seconda lingua, in particolare:

  • che il bambino attraverso l'affetto per la Magic Teacher sviluppi amore, apertura edisponibilità nei confronti della nuova lingua;

  • sensibilizzare i bambini ai suoni tipici della nuova lingua e alla diversa intonazione e pronuncia;

  • dare ai bambini l'occasione di vivere contesti in cui si interagisce solo nella nuova lingua, nel

  • vero senso di un programma full immersion, quale è Hocus&Lotus;

  • imparare ad associare ad elementi non verbali alle parole, le espressioni e le frasi nella nuova

  • lingua allo scopo di essere facilitati nell'accesso alla memoria lessicale;

  • essere in grado di raccontare le storie di Hocus&Lotus a terzi, con l'intonazione e accento adeguati;

  • essere in grado di cantare i mini-musical delle storie;

  • comprendere il significato delle parole e delle storie.

Il corso, di durata triennale, permetterà al bambino di aver vissuto insieme ad Hocus e Lotus, all'insegnante magica e ai suoi compagni e le maestre, nuove storie ogni anno e pertanto per un totale di 18 nuove avventure durante il triennio. Al primo anno il bambino potrà apprendere 280 parole diverse, al secondo anno 270 parole diverse e al terzo anno 300 parolediverse, tante sono le parole contenute nelle storie.

3.1 Obiettivi collegati alle attività con il Format Narrativo

Hocus&Lotus è un modello educativo linguistico globale che permette la crescita complessiva del bambino e che non riguarda esclusivamente l’acquisizione linguistica, ma favorisce inoltre:

lo sviluppo della psicomotricità in rapporto al canto e alla musica;

l’acquisizione e conoscenza circa la sequenzialità degli eventi, che incentiveranno

positivamente anche la produzione della lingua italiana;

vissuti emotivi intensi favorendo una crescita sana e felice;

la formazione di amicizia fra tutti i membri del gruppo e in particolare verso l'insegnante

magica, molto amata dai bambini.

L'apprendimento linguistico facilitato (una delle caratteristiche del programma Hocus&Lotus, in contrapposizione all'insegnamento tradizionale che rende difficile l'apprendimento delle lingue) aumenta l’autostima in tutti i bambini, ma in particolare di coloro che hanno delle difficoltà, portandoli ad avere fiducia nelle proprie competenze e potendo quindi dare il meglio di sé.


4. Vantaggi per l’istituto scolastico

essere presenti sul sito www.hocus-lotus.edu e quindi poter promuovere i corsi e la struttura;

utilizzare i nostri personaggi e le locandine personalizzate per promuovere la scuola e i corsi, anche sul proprio sito

web e/o social; a tal riguardo si specifica che gli istituti scolastici che aderiscono al progetto ed hanno intenzione di

pubblicizzare la propria adesione, dovranno necessariamente inserire nello spazio promozionale il nominativo della

Magic Teacher che si occuperà dell’attività didattica;

ricevere consulenza grafica per la decorazione eventuale delle aule;

ricevere consulenza per la risoluzione di eventuali problematiche di gestione dell’introduzione della nuova lingua con

i bambini;

utilizzare i materiali extra (schede, giochi, e-books, attività) scaricabili dalla parte riservata del sito;

La scuola riceverà, inoltre, la targa di Scuola di Eccellenza per l’insegnamento delle lingue Hocus&Lotus, da poter

affiggere nella scuola.

6. Materiale per i bambini

A inizio corso e durante l’assemblea dei genitori, la Magic Teacher spiegherà il programma educativo Hocus&Lotus, in cui

vengono evidenziati i vantaggi dell’educazione verso il bilinguismo e come utilizzare a casa il materiale di Hocus&Lotus, il

cui acquisto è necessario per ottenere i risultati promessi. L’utilizzo del materiale permetterà al bambino di fissare i concetti

appresi a scuola nella nuova lingua ed altresì di rivivere l’esperienza positiva ed emotivamente coinvolgente avuta a scuola

anche a casa, nel suo ambiente familiare.

7. Presentazione e modalità di svolgimento

Offriamo una lezione settimanale di 1h presso la Vostra struttura. Sappiamo bene tuttavia che un solo contatto settimanale

è insufficiente per poter garantire l’acquisizione di una nuova lingua da parte dei bambini. Per ovviare a questo problema

adottiamo 2 strategie:


Coinvolgimento delle insegnanti già presenti nella vostra struttura tramite l’utilizzo dei materiali

appositamente creati a questo scopo;

Coinvolgimento delle famiglie tramite l’utilizzo a casa dei materiali appositamente creati.

Prevediamo dunque un seminario per i genitori e il vostro corpo docente, in cui spieghiamo il nostro

programma educativo, i vantaggi dell’educazione bilingue, e come utilizzare a casa il materiale di

Hocus&Lotus, il cui acquisto è obbligatorio. L’utilizzo del materiale permetterà al bambino di fissare i concetti

appresi a scuola nella nuova lingua ed altresì di rivivere l’esperienza positiva ed emotivamente coinvolgente

avuta a scuola anche a casa, nel suo ambiente familiare.

8. Valutazione delle competenze acquisite

Alla fine di ogni semestre si condivideranno con i genitori i progressi del singolo bambino attraverso una valutazione scritta

delle competenze acquisite nella nuova lingua. A fine anno i bambini e la Magic Teacher faranno una recita ai genitori e in

quell'occasione saranno consegnati i diplomini di fine anno. In tutto si prevedono 3 diplomini, uno per ciascun anno di

corso.

9. Il segreto del nostro successo: il/la Magic Teacher

Il termine “Magic Teacher” è stato coniato dalla Prof.ssa Taeschner durante l’analisi dei video delle lezioni degli insegnanti

che durante la prima ricerca a livello nazionale (dal 1997 al 2000) ottenevano i migliori risultati con i bambini, applicando il

format narrativo.

I risultati di questa analisi hanno evidenziato come fattore determinante per l’apprendimento della nuova lingua da parte

dei bambini non il livello linguistico dell’insegnante (avere particolare proficiency o essere madre lingua), bensì l’attuazione

di strategie comunicative efficaci. Sono stati pertanto organizzati i corsi di formazione per Esperto in Glottodidattica

Infantile, ai quali partecipiamo annualmente.

Per poterci chiamare così, infatti, oltre a partecipare al corso, dobbiamo produrre un lavoro scritto teorico e di esperienza

pratica, effettuare un tirocinio e produrre un video della nostra attività con i bambini.

Se la valutazione del video, effettuata dalla Prof.ssa Taeschner insieme al suo staff di esperti, raggiunge i criteri di

eccellenza richiesti per lo svolgimento del format narrativo, riceviamo il certificato di Magic Teacher.